Vino al posto della benzina: ma se inquinasse di più?

Imjamagine%201.png

L'Unione Europea sta valutando di utilizzare la produzione di vino in eccesso per alimentare le auto: è quanto apprendo da Peugeot per l'Ambiente. Il progetto prevede infatti di trasformare il vino in eccesso in bioetanolo, un sostituto della benzina ottenuto dal processo di fermentazione dello zucchero. Ci sarebbero 693.376 ettolitri utilizzabili per questo processo tra Italia, Francia, Spagna e Grecia.

Fin qui tutto bene. Uno pensa: si risparmierà, diventando meno dipendenti dal petrolio. Poi si va a fondo alle cose, e si scopre che il bioetanolo è più inquinante della benzina: così dice 

uno studio del professor Jacobson dell'università di Stanford. L'E85 (85% bioetanolo, 15% benzina) non migliorerebbe la qualità dell'aria.

Allora, qualcuno ne sa di più?

ps Vuoi partecipare alla comunità di Blogosfere sull'auto? Visita 5 blog: Auto Novità - Mondo Auto - Dalla parte di chi guida - Auto Insight - Motor Show

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.