Fiat Panda Natural Power: l’orgasmo del pieno di metano

Nottata al naturale. Alle 22.38 vi parlo qui della Fiat Panda Natural Power, e su Mondo Auto - più tardi - della scarsa attenzione del Governo verso i carburanti puliti.

Perché ho scelto per voi la Fiat Panda Natural Power? Perché i miei post sono spesso una guida all'acquisto, e ci sono 5 buoni motivi per comprarla

1) Costa poco: 13.450 euro. E ci sono fortissimi incentivi: 2.000 euro. In più, in caso di rottamazione di un'auto Euro 0 o Euro 1, altri 800 euro e l'esenzione dal pagamento del bollo per 3 anni: affrettarsi prego, questi ultimi scadono a fine dicembre.

2) I tecnici Fiat han compiuto un'impresa. Infatti, il problema del metano è come immagazzinarlo:

a) va compresso ad altissima pressione (più di 200 bar);

b) va messo in bombole che devono essere molto resistenti e sicure (sono grandi e pesano).

Soluzione: c'è la scocca più robusta della Panda 4x4; al posto dell'albero di trasmissione e del differenziale posteriore, ecco le due bombole. Nonostante questo, è ok per quattro persone.

3) Un'altra sfida non da poco: tarare bene le sospensioni. Lavoro ben fatto.

4) Quando fai il pieno di metano hai un orgasmo: una decina di euro, quasi 13 kg, per fare sui 250 km (dipende da numerosi fattori). Meno di un terzo di quanto spendi con la benzina.

5) Accarezzi la natura. I veicoli 

alimentati a metano riducono di circa il 23% le emissioni di CO2 rispetto alle vetture alimentate a benzina e riducono quasi a zero le emissioni di particolato (PM).

Il difetto? Be', se la compri per le prestazioni, allora, amico lettore, sbagli auto. Comunque, è un 1.2 e ha soltanto 60 CV e l'accelerazione (a metano) non è granché.

Ecco un altro video che la fa vedere dentro.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.