Saab 9-3: ritocchi… anche italiani

1%20107531_2334_big_berlinafront_big1.jpg 

Subito occhi puntati sul muso della la nuova Saab 9-3 (berlina, station -  cioè SportHatch - e cabrio). In foto, la berlina ha fari avvolgenti, con le punte verso l'alto: l'anteriore è elegante e massiccio.

Ma attenzione: il bello viene dal rombo. Un nuovo motore turbodiesel 2.0 da 180 CV. L'origine è nostrana: nasce dall'antica partnership Fiat-General Motors (si dissero addio nel 2005). Tanto che un 190 CV) con lo stesso pedigree che sarà sulle Lancia Delta di fine 2008.

L'obiettivo di propulsore e carrozzeria è la silenziosità di marcia: infatti, un tocco di acceleratore e la macchina riprende che è una meraviglia. Insomma, si guida in relax, senza brucianti strappi.

Io le consiglio sempre, le Saab: sono auto sicure (gli svedesi sono al top in materia); come affidabilità e soddisfazione del cliente hanno pochi nemici. Gli interni, pratici e funzionali, mi paiono abbastanza eleganti. Foto giù.

dentro%20107531_1658_big_Interni_big1.jpg

 

Un difettuccio? Secondo me

i fari posteriori bianchi (prima foto giù) sono un po' ripresi dalle Lexus: ultima foto.

d%20dietro%20107531_9605_big_berlinadietro_big.jpg

d%20LS460_002hr_low_tcm346-509511.jpg

 

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.