Parte DeserTerios, raid africano per piccoli Suv

terios%20desert.jpg 

Salpa oggi dal porto di Genova la piccola carovana di Terios che per il secondo anno consecutivo attraverserà il deserto della Tunisia, nel raid che conclude il concorso DeserTerios, organizzato da Daihatsu, che quest'anno festaggia il centenario. Ad affrontare gli oltre 1.300 km tra piste e dune saranno i tre piloti selezionati dagli Istruttori della Federazione Italiana Fuoristrada durante il week end di preparazione a Palagano (MO), il 9 e il 10 settembre.

I tre vincitori avranno la possibilità di mettere alla prova le proprie capacità fuoristradistiche, e naturalmente quelle di Terios, in un percorso con numerosi tratti off-road, su superfici sempre diverse che comprendono anche il Chott, la distesa di sale particolarmente insidiosa perché può nascondere fango, acqua o sabbia. Grazie all'assistenza degli Istruttori FIF, il viaggio sarà anche un corso di guida fuoristrada in condizioni del tutto speciali.

Il raid, della durata di sette giorni, toccherà Douz, la Porta del Deserto, la mitica oasi di Ksar Ghilane, il villaggio fantasma scavato nei fianchi della montagna di Chenini, il set di "Guerre Stellari" a Nefta.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.