Audi A8, la berlina più sportiva che c'è

audia81.jpg

Ecco la nuova Audi A8 che sarà disponibile in Italia da ottobre 2007. Un perfetto mix di comfort e prestazioni eccellenti che dovrebbe conquistare molti amanti delle berline.

Nel comunicato stampa si legge:

La Audi A8 non è soltanto la berlina più sportiva nella classe delle vetture di lusso, ma si distingue anche per la sua efficienza. La nuova A8 2.8 FSI ne è un esempio particolarmente eloquente: ha infatti prestazioni superlative e comfort eccezionale con consumi ridotti (8,3 l/100 km) e valori di emissioni nocive più bassi della classe (199 g/km di CO2).

L’intera gamma A8, incluse le due versioni di punta A8 W12 e S8, si presenta sin da subito in una veste ulteriormente ottimizzata, offrendo una guida ancor più precisa, un comfort di rotolamento e di rumorosità migliore, a cui si aggiungono la sobrietà e la qualità tipiche di Casa Audi.

audia82.jpg

Il carattere unico della Audi A8 è stato perfezionato ulteriormente: lo sterzo più diretto e il telaio ottimizzato assicurano un handling ancor più preciso. Al contempo, le sospensioni pneumatiche rielaborate, “adaptive air suspension”, e le notevoli migliorie sul fronte dell’isolamento acustico, aumentano il comfort di marcia. La Audi A8, quindi, fa parte del ristretto gruppo delle berline più silenziose e confortevoli del mondo.

La nuova versione 2.8 FSI è una chiara sintesi di come la A8 riesca a unire perfettamente le prerogative di lusso e sportività che le sono proprie, a una guida dai consumi ridotti. L’efficienza e l’elevato piacere di guida sono un tutt’uno con il nuovo propulsore V6 Hightech che eroga 210 CV / 154 kW, raggiunge la coppia massima di 280 Nm tra 3.000 e 5.000 giri, accelera da 0 a 100 km/h in soli 8,0 secondi e ha una velocità massima di 238 km/h.

Grazie al propulsore d’avanguardia e al peso ridotto di appena 1.690 kg, la A8 2.8 FSI si attesta su consumi di appena 8,3 litri per 100 km. A questo corrisponde un’emissione di CO2 di 199 grammi al chilometro: il valore più basso nell’intera classe delle vetture di lusso. Il peso ridotto della vettura - con struttura leggera in alluminio, realizzata con la tecnologia Audi Space Frame - e la bassa resistenza aerodinamica, influiscono positivamente su due aspetti: le buone prestazioni di guida e i bassi consumi di carburante.

La nuova 6 cilindri a iniezione diretta di benzina FSI, con l’innovativo “Audi valvelift system” è chiaramente “All’avanguardia della tecnica”. La nuova tecnologia viene utilizzata per comandare in modo variabile l’alzata delle valvole in due livelli. A tal fine, il sistema sfrutta le camme degli alberi lato aspirazione, il cui spostamento può essere comandato elettronicamente; a seconda del carico richiesto e della conseguente posizione delle camme, le valvole si aprono in modo più o meno ampio.

In questo modo la portata di aria richiesta può essere comandata in modo molto efficiente dal foro della valvola, mentre la valvola a farfalla perlopiù si apre completamente e le cosiddette perdite di pressione diminuiscono notevolmente. Con una serie di misure complementari volte a ridurre l’attrito in molti componenti, l’“Audi valvelift system” riduce il consumo di carburante del 10%.

La nuova A8 2.8 FSI è dotata di trazione anteriore e di cambio automatico multitronic. Con un’accelerazione piena e morbida, il cambio multitronic offre un comfort di trazione unico e una guida dai consumi ridotti grazie al rapporto di trasmissione complessivo lungo. Con i sette rapporti nella modalità manuale, però, la vettura fa sentire il suo carattere sportivo.

La A8 incarna la modernità del marchio Audi in modo particolare. La carrozzeria molto rigida, realizzata con la tecnica di costruzione leggera “Audi Space Frame”, i potenti propulsori FSI e TDI, la trazione integrale permanente quattro oppure il sistema di comando MMI: questi sono solo alcuni dei valori fondamentali che costituiscono il motto “All’Avanguardia della tecnica”.

Per sottolineare ulteriormente il carattere unico della A8, sono stati ottimizzati lo sterzo a cremagliera con rapporto variabile e il servosterzo che risulta ora più diretto. Anche gli ammortizzatori, i cuscinetti e la regolazione delle sospensioni pneumatiche, “adaptive air suspension”, sono stati modificati. La A8 reagisce quindi in modo ancor più spontaneo ai comandi dello sterzo, segue in modo preciso la traiettoria della curva e mantiene quasi automaticamente la stabilità di marcia in rettilineo, in tutta tranquillità e sicurezza, alle alte velocità.

Così come la dinamica, anche il comfort di marcia è stato aumentato: le sospensioni pneumatiche di serie, “adaptive air suspension”, reagiscono in modo ancor più sensibile alle leggere irregolarità del fondo stradale. Per ridurre l’attrito, negli ammortizzatori a regolazione variabile sono presenti nuove guarnizioni. Vi sono anche nuove valvole con curve caratteristiche ottimizzate e l’impianto idraulico, nel suo complesso, è stato riadattato. Grazie al pacchetto per l’isolamento della rumorosità di rotolamento e di marcia, l’ammiraglia della Audi offre un comfort imbattibile senza alcun aumento di peso.

I nuovi sistemi di assistenza alla guida, quali l’“Audi lane assist” e l’“Audi side assist”, supportano il guidatore aumentando notevolmente la sicurezza, in particolare sui lunghi tragitti.

audia83.jpg

Il nuovo “Audi side assist”, montato a bordo della A8, sfrutta la tecnica radar intelligente. Il sistema è concepito appositamente per il cambio corsia in quanto avverte in caso di situazioni pericolose; per esempio, quando un altro veicolo si muove nella zona critica, si accende e resta attivo l’indicatore LED giallo nel corpo dello specchietto retrovisore esterno. Se il guidatore della A8, nonostante l’accensione della spia di avvertimento, attiva gli indicatori di direzione per il cambio di corsia, i LED lampeggiano per breve tempo con maggiore frequenza e intensità. Questo aspetto non è per nulla secondario, in quanto l’occhio umano, nel campo visivo periferico, risulta particolarmente sensibile alla variazione di contrasto.

L’“Audi lane assist” avvisa il guidatore se questi sta lasciando involontariamente la corsia di marcia. Una piccola telecamera, posta sul parabrezza al di sopra dello specchietto retrovisore interno, rileva infatti la strada antistante la vettura e un computer riconosce le linee di demarcazione della corsia. Se il guidatore oltrepassa tali linee senza attivare gli indicatori di direzione, il sistema “Audi lane assist” lo segnala con una vibrazione del volante.

Il design elegante e pulito della Audi A8 è di una qualità senza tempo. Perciò solo alcuni aspetti sono stati modificati, quali la griglia single-frame, i nuovi specchietti retrovisori esterni con indicatori di direzione integrati, i gruppi ottici posteriori a LED con innovativo design notturno.

La Audi A8 continua così la sua marcia sulla strada del successo con oltre 100.000 vetture vendute, superando di gran lunga i risultati ottenuti dal modello precedente. La A8, anno dopo anno, aumenta costantemente la propria leadership nel segmento.

La nuova A8 sarà disponibile in Italia da ottobre 2007.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.