Unica, estroversa, irresistibile: la MINI Clubman

mini%20clubman1.jpg

Chi la vede prova immediatamente il desiderio di guidarla. Esattamente un anno dopo il lancio della nuova generazione di modelli, la MINI Clubman si presenta con un design che la posiziona al di fuori di qualsiasi classificazione automobilistica tradizionale.

La MINI Clubman affascina immediatamente per l’esclusivo design della coda, le sue nuove proporzioni e, naturalmente, per tutte le qualità tipiche del brand. Al volante si vive il vero divertimento di guida – puro e originale - come in tutte le MINI. E dietro i sedili anteriori inizia una nuova esperienza – composta da valori interiori abbinati a un fascino estroverso. La combinazione del tipico feeling MINI con un notevole comfort di seduta nei posti posteriori, lo sfruttamento versatile dello spazio e un concetto delle porte senza pari fanno della MINI Clubman un’automobile veramente unica.

È una MINI: inconfondibile, irresistibile e innovativa. Il carattere impareggiabile della MINI Clubman conquista a prima vista. La linea del tetto si estende lungo i tre montanti per trovare la propria conclusione in una marcata sezione della coda, dove la nuova Splitdoor, bipartita dalla cornice verniciata in contrasto rispetto alla carrozzeria, punta oltre i semplici accenti di design: lo spazioso bagagliaio è ampliabile con la massima versatilità e, grazie alla particolare porta posteriore, è anche facilmente caricabile. Inoltre, la MINI Clubman parte come vettura a cinque posti.

Rispetto alla MINI, lo spazio per le gambe della zona posteriore è cresciuto di 80 millimetri. Una porta supplementare montata sulla fiancata di destra, la Clubdoor, facilita l’accesso al divanetto posteriore. Con la propria elevata versatilità, la MINI Clubman interpreta i classici concetti di Shooting Brake, che accentuano con una sezione posteriore slanciata sia la sportività sia la funzionalità, presentandosi così come il successore moderno di tre leggendari modelli classici, la Morris Traveller, la Austin Mini Countryman e la Mini Clubman Estate, che contribuirono alla fine degli anni Sessanta al successo del progenitore di tutte le automobili compatte.

ps Vuoi partecipare alla comunità di Blogosfere sull'auto? Visita 4 blog: Auto Novità - Mondo Auto - Dalla parte di chi guida - Auto Insight

mini%20clubman2.jpg

Come si legge nel comunicato stampa:

Al momento del lancio in Europa, il 10 novembre 2007, la MINI Clubman sarà disponibile in tre motorizzazioni. La pole position nella nuova serie di modelli la occuperà la MINI Cooper S Clubman, alimentata da un motore quattro cilindri 1,6 litri con turbocompressore Twin-Scroll, iniezione diretta di benzina e una potenza di 128 kW/175 CV a un regime di 5.500 giri/min. Grazie al motore da 88 kW/120 CV a 6.000 giri/min. con comando valvole interamente variabile, anche la MINI Cooper Clubman assicurerà un divertimento di guida unico e dei valori di esercizio ancora più economici.

Il ruolo di pacchetto di potenza ad alta efficienza lo assumerà la MINI Cooper D Clubman il cui motore diesel da 1,6 litri di cilindrata e 80 kW/110 CV a 4.000 giri/min metterà a disposizione un’elasticità affascinante, un consumo di carburante incredibilmente basso e delle emissioni esemplari. La MINI Cooper D Clubman misura nel ciclo di prova UE un consumo medio di carburante di 4,1 litri per 100 chilometri e delle emissioni di CO2 di 109 grammi per chilometro.

La MINI Clubman aggiunge a questa varietà delle nuove sfaccettature. Rispetto alla MINI, la Clubman presenta una carrozzeria cresciuta in lunghezza di 24 centimetri e un passo allungato di 8 centimetri del quale beneficia soprattutto lo spazio nei sedili posteriori. 

mini%20clubman3.jpg

Al centro dell’attenzione si trova l’innovativo concetto delle porte della MINI Clubman, che la qualifica come una cinque porte del tutto particolare.  Le porte di guidatore e passeggero vengono completate da una piccola porta supplementare sul lato destro della fiancata e dalle due ante della Splitdoor della coda. La doppia porta del bagagliaio costituisce un’interpretazione moderna di un dettaglio originale del classico antenato. Con la porta supplementare sul lato destro, apribile nel senso di marcia per facilitare l’accesso al divanetto posteriore, la MINI Clubman porge il benvenuto con il proprio charme irresistibile ai passeggeri della zona posteriore già al momento di salire a bordo. Per motivi di sicurezza, la porta posteriore è sbloccabile solo a porta anteriore aperta – un dettaglio che abbellisce anche il design esterno. La Clubdoor non richiede una maniglia esterna e si inserisce armonicamente nella carrozzeria della MINI Clubman.
Le due porte posteriori si aprono verso le fiancate e offrono la possibilità di caricare comodamente gli ingombri, dalla spesa all’attrezzatura sportiva.

La soluzione Splitdoor della MINI Clubman desta i ricordi dei suoi famosi antenati: dalla Austin Mini Countryman alla Morris Mini Traveller o alla Mini Clubman Estate, offerte con grande successo tra il 1960 e il 1982. I modelli classici sono stati la fonte d’ispirazione della MINI Clubman anche se è in tutti i suoi dettagli una vera automobile del ventunesimo secolo. Le reminescenze del classico predecessore caratterizzano anche il design della MINI Clubman, che rende onore agli stilemi del passato, ripresi in un linguaggio formale moderno e altamente funzionale. Dove in passato la coda era ornata da cornici in legno e da cerniere a vista, le superfici delle porte si uniscono, in un disegno aerodinamicamente ottimizzato, ai terzi montanti creando una superficie armonica. La selezione cromatica riprende il concetto classico della coda. I terzi montanti e i paraurti della MINI Clubman vengono accentuati da una vernice di contrasto che sottolinea la cornice della porta. I colori della cornice della doppia porta del bagagliaio corrispondono a quelli della vernice del tetto che nella MINI Clubman viene realizzato di serie in argento o nero, così da creare un contrasto con la tinta della carrozzeria.

mini%20clubman4.jpg

L’equipaggiamento di serie della nuova MINI Cooper Clubman e della nuova MINI Cooper D Clubman comprende cerchi da 15 pollici. La MINI Cooper S Clubman monta invece cerchi da 16 pollici con pneumatici runflat i quali consentono di proseguire il viaggio anche in caso di perdita totale della pressione. Lo sterzo elettromeccanico EPAS (Electrical Power Assisted Steering) trasmette al guidatore un feedback preciso sullo stato della strada e sulla situazione di guida. Lo sterzo agisce in modo sportivo e diretto e la servoassistenza funziona in dipendenza della velocità.

L’assetto sportivo della MINI Clubman viene supportato da un efficiente impianto frenante. L’equipaggiamento di serie comprende il sistema antibloccaggio (ABS), il ripartitore elettronico della forza frenante EBD (Electronic Brakeforce Distribution), la regolazione dei freni in curva CBC (Cornering Brake Control) e il Controllo dinamico di stabilità (DSC) con assistente di partenza in salita.

mini%20clubman5.jpg


Tutte le motorizzazioni della MINI Clubman sono equipaggiate di serie delle soluzioni tecniche introdotte nel model-year 2008 per ridurre il consumo di carburante.
Le misure intelligenti di incremento dell’efficienza consentono di realizzare una riduzione del consumo di carburante, aumentando al contempo il divertimento di guida. In tutti i modelli a cambio manuale della MINI Clubman, la nuova funzione Auto Start/Stop consente di ridurre le fasi di funzionamento al minimo. Per esempio, quando la vettura si ferma a un semaforo, non appena la leva del cambio viene spostata nella posizione a folle e viene rilasciato il pedale della frizione, il sistema provvede allo spegnimento automatico del motore. Per avviare nuovamente il motore, il guidatore deve premere semplicemente il pedale della frizione. Il motore si riattiva automaticamente senza alcun ritardo. La funzione Auto Start/Stop consente di sfruttare il carburante con maggiore efficienza, soprattutto nella guida in città, azzerando semplicemente a ogni arresto il consumo di energia e le emissioni.

mini%20clubman6.jpg

Equipaggiata di un motore quattro cilindri 1,6 litri che eroga la propria potenza di 128 kW/175 CV a 5.500 giri/min. con l’aiuto di un turbocompressore Twin-Scroll e di un sistema di iniezione diretta di benzina, la MINI Cooper S Clubman sviluppa una coppia massima di 240 newtonmetri, incrementabili temporaneamente attraverso la funzione di Overboost addirittura a 260 newtonmetri. La MINI Cooper S Clubman accelera da 0 a 100 km/h in solo 7,6 secondi. La velocità massima ammonta a 224 km/h. Ma la MINI Cooper S Clubman non affascina solo con i suoi impressionanti valori prestazionali ma anche con un rapporto incredibilmente vantaggioso tra divertimento di guida ed economia di esercizio. Infatti, il suo consumo medio di carburante ammonta a 6,3 litri per 100 chilometri nel ciclo di prova UE; il valore di CO2 è di 150 grammi per chilometro.

Un altro aspetto assolutamente non trascurabile è il rapporto tra l’indole sportiva e il consumo di carburante della MINI Cooper Clubman. Il motore aspirato a quattro cilindri da 1,6 litri di cilindrata è equipaggiato con un comando valvole interamente variabile concepito in base al sistema VALVELTRONIC sviluppato da BMW Group che ne promuove sia la rapidità di risposta sia la rotondità di funzionamento e l’efficienza. La potenza dell’innovativo motore ammonta a 88 kW/120 CV a 6.000 giri/min. La coppia massima di 160 Nm è disponibile a 4.250 giri/min. La MINI Cooper Clubman assolve lo sprint da 0 a 100 km/h in 9,8 secondi e raggiunge una velocità massima di 201 km/h. Grazie a un consumo medio di 5,5 litri per 100 chilometri nel ciclo UE e un valore di CO2 di 132 grammi per chilometro, essa definisce dei parametri di riferimento nuovi nella categoria di appartenenza.
Ma anche il motore quattro cilindri turbodiesel della MINI Cooper D Clubman offre un’altissima efficienza , erogando una potenza di 80 kW/110 CV a un regime motore di 4.000 giri/min.

mini%20clubman7.jpg

Tra gli highlight tecnici del nuovo propulsore a gasolio in alluminio estremamente leggero siano ricordati a titolo esemplare l’innovativa iniezione diretta di carburante secondo il principio Common-Rail e un turbocompressore a geometria variabile della turbina che assicura lo spiegamento ottimale di potenza in tutti i campi di regime. Inoltre, la funzione di Overboost della MINI Cooper D Clubman consente delle partenze particolarmente potenti e scattanti. L’effetto è lo stesso della sportiva e performante MINI Cooper S Clubman: l’Overboost eleva temporaneamente la coppia massima, disponibile tra i 1.750 e i 2.000 giri/min., da 240 a 260 newtonmetri.
La nuova MINI Cooper D Clubman accelera da 0 a 100 km/h in 10,4 secondi. La velocità massima ammonta a 193 km/h. Inoltre, la nuova MINI Cooper D Clubman combina il proprio carattere dinamico con un esercizio particolarmente economico: nel ciclo di prova UE il consumo medio di carburante è di solo 4,1 litri per 100 chilometri, completato da un basso valore di CO2 di solo 109 grammi per chilometro.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.