Al via il Transsyberia Rallye 2007

Le%20due%20Cayenne%20S%20italiane.jpg

Due equipaggi italiani alla guida della Cayenne S Transsyberia e un navigatore di Bolzano per la Cayenne S della squadra del Middle East.

Partirà oggi 2 agosto dalla piazza Rossa di Mosca il Transsyberia Rallye 2007 cui sono iscritti oltre 70 equipaggi. Obiettivo dei team è quello di raggiungere Ulaanbaatar, capitale della Mongolia, dopo aver attraversato la Siberia.

Il Rally Transiberiano è lungo all'incirca 6600 km e tocca strade aperte al traffico, sterrati fuoristrada e impegnativi sentieri trial. Mentre nelle lunghe tappe di collegamento gioca un ruolo di primo piano il navigatore, nel corso delle prove speciali su piste chiuse risaltano le qualità del pilota e della vettura. Sono previsti guadi di fiumi e l'attraversamento del deserto di Gobi.

All'evento internazionale sono iscritte due Cayenne S Transsyberia italiane: quella di Porsche Italia che sarà condotta da due rallisti di fama internazionale, il pilota Antonio "Tonino" Tognana e il co - driver Carlo Cassina e quella del Centro Porsche Brescia che sarà condotta dal pilota Angelo Lancelotti e dal gentleman Biagio Capolupo.

Un terzo italiano, il bolzanino Norbert Lutteri, farà invece da navigatore ad una Cayenne S iscritta da Porsche Middle East.

Le già ottime caratteristiche fuoristrada della Cayenne sono state ulteriormente migliorate in questa versione che è stata prodotta in sole 26 unità. La vettura è dotata tra l'altro di speciali pneumatici fuoristrada fortemente tassellati, gabbia di protezione, trasmissione ridotta agli assali, differenziale autobloccante, rivestimento sottoscocca ampliato e rinforzato, e longheroni rinforzati sull'assale anteriore. La potenza del motore 8 cilindri resta invariata a 385 CV (283 kW).

L'avventura dei Team si può seguire sul sito www.transsyberia.com.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.