BMW M3: anima sportiva e alte prestazioni

bmwm31.jpg

Tutti in piedi per favore. Ecco a voi la quarta generazione della BMW M3. Progettata sulla base della BMW Serie 3 Coupé è stata completamente rivista a livello di design e tecnica.

Nel comunicato stampa si legge: 

- Il suo carattere esclusivo, abbinato alle caratteristiche di dinamica di guida, le assicurano la posizione di leader nel segmento di appartenenza, rapporto impareggiabile tra peso e potenza motore grazie all’applicazione del light-weight design. Rapporto peso/potenza: 3,8 chilogrammi/CV.

- Prima versione stradale della BMW M3 con motore a otto cilindri, propulsore V8 sviluppato completamente ex novo con 4,0 litri di cilindrata e 309 kW/420 CV a 8.300 giri/min., coppia massima: 400 newtonmetri a
3.900 giri/min., regime massimo del motore: 8.400 giri/min, spinta ottimale in tutto il campo di regime.

- Farfalle singole, comando variabile degli alberi a camme Doppio VANOS, Brake Energy Regeneration, motore alleggerito di 15 chilogrammi rispetto al propulsore a sei cilindri del modello precedente.

- Accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi, velocità massima:
250 km/h (limitata elettronicamente), consumo medio nel ciclo UE:
12,4 litri per 100 chilometri.

- Cambio manuale a sei rapporti con raffreddamento a olio regolato dalla temperatura, frizione a doppio disco con momento d’inerzia ottimizzato.

- MDrive per la impostazione e il caricamento della mappatura motore configurata dal guidatore, come optional regolazione dell’assetto, del DSC, e della linea caratteristica del Servotronic.

- Autotelaio progettato completamente ex novo con componenti a peso ottimizzato e cinematica degli assi tipica delle vetture M che consente di vivere un’esperienza di guida altamente dinamica, utilizzo di bracci in  alluminio fucinato, impianto frenante Compound ad alte prestazioni, come optional Controllo elettronico degli ammortizzatori (EDC) con tre mappature differenti.

- Prima automobile di serie del segmento con tetto in CFRP, l’utilizzo della fibra di carbonio riduce il peso della vettura e ne incrementa l’agilità attraverso l’abbassamento del baricentro, il tetto in CFRP a struttura visibile segnala l’esclusività e lo stretto rapporto con il mondo della competizione.

- Per la nuova BMW M3 sono stati sviluppati apposta una serie di componenti in materiali leggeri: il supporto dei paraurti anteriori e posteriori, il sistema di carico passante tra il bagagliaio e il divanetto posteriore.

- L’originalità del design BMW sottolinea l’immagine atletica, il cofano motore in alluminio e con il powerdome bombato segnala la superiorità del propulsore, sezione anteriore caratteristica con grosse prese d’aria, passaruota spostati fortemente verso l’esterno.

- Le fiancate anteriori sono ornate dalle oramai classiche branchie M, i longheroni sottoruota M sottolineano esteticamente la trazione posteriore, un elegante labbro sullo spoiler riduce la portanza dell’asse posteriore, tetto in fibra di carbonio a struttura visibile, doppi terminali di scarico M.

- Interni di lusso con numerose possibilità di personalizzazione, gli abbinamenti dei materiali e dei colori seguono un concetto innovativo; quattro posti, come optional è disponibile un sistema audio high-end BMW Individual tarato appositamente per la BMW M3, numerose varianti di vernice e di equipaggiamenti sottolineano l’esclusività della nuova BMW M3.

Per leggere altri post riguardanti la BMW cliccate qui.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.