Audi TT clubsport quattro, amore a prima vista

audittconceptcarfoto.jpg

Signori e Signore ecco la concept car Audi TT clubsport quattro. Dalle foto potete notare la grande aggressività delle linee e il fascino di un mezzo che mixa un motore potente, una linea futurista e una modernissima tecnologia di bordo.

In un comunicato della Audi si legge:

Questa concept car è stata creata con l'intento di dar forma a una vettura di stile impeccabile e di assoluto prestigio. Niente capote e niente montanti anteriori. Al loro posto troviamo un cristallo avvolgente, estremamente basso, che evoca volutamente le forme di uno speedster. La fascia finestrini, bassa, leggermente oscurata, incornicia il cockpit. Il parabrezza panoramico e le due gobbe aerodinamiche che si trovano dietro l’abitacolo al posto dell’alloggiamento per la capote evocano il mondo delle corse. I due roll bar ricordano quelli della TT Roadster, ma presentano qui una curvatura più schiacciata e sono alti quanto i sedili a guscio di tipo sportivo. Il frontale della vettura è dominato dal single frame, le cui forme sono sottolineate da elementi in alluminio trasversali. Ciò fa apparire la TT clubsport quattro, già di per sé aderente all’asfalto, ancora più bassa. I quattro anelli compaiono non sulla calandra, come nella maggior parte dei modelli Audi, ma sul cofano motore. Le grandi prese d’aria sul frontale conducono aria supplementare al motore TFSI potenziato. Le luci diurne con tecnologia LED conferiscono all'estetica del muso un tocco luminoso che lo rende inconfondibile ad ogni ora del giorno. Nel paraurti posteriore risalta la marmitta a vista in acciaio legato e la mascherina posta al di sotto di essa sottolinea il carattere sportivo della vettura. Il dispositivo con doppio terminale di scarico ovale ricorda i modelli sportivi della Audi come, ad esempio, la RS 4. Invano si cercano le maniglie per le portiere. Sulla TT clubsport quattro infatti si sale attivando un radiotelecomando e le porte si aprono facendo pressione sul tasto di apertura.

audiconceptcarinterni.jpg

Il carattere di vettura sportiva da competizione della Audi TT clubsport quattro è sottolineato dagli atout tecnici dell’auto. Gli ingegneri di Casa Audi sono riusciti a far erogare al 2.0 TFSI ancora più dei 260 CV che il motore mette a disposizione della S3. Il quattro cilindri turbo con iniezione diretta di benzina infrange la magica soglia dei 300 CV. È grazie ad un collettore di aspirazione modificato che questo motore straordinariamente efficiente (eletto “engine of the year” nella sua categoria sia nel 2005 che nel 2006) riesce a esprimere ancora meglio le sue possibilità. La forza motrice viene trasmessa alle quattro ruote. La TT clubsport quattro è quindi la prima TT della nuova generazione con motore quattro cilindri a montare la trazione integrale permanente quattro.

Nuovo, in questa fascia di prestazioni, anche il cambio. Il cambio ad innesti diretti S tronic, grazie alla sua frizione doppia, innesta le marce senza interruzione alcuna della forza di trazione e quindi senza che il conducente se ne accorga. Resta comunque possibile innestare manualmente le sei marce. Le cambiate sono fulminee. Sotto il cofano motore si presenta all’osservatore un colpo d'occhio impressionante. Non una sola conduttura e non un solo gruppo ausiliare in eccesso. Il vano motore risulta addirittura elegante. Si è volutamente scelto di non rivestire il propulsore con una copertura di protezione. È stato poi un vero e proprio colpo di genio degli ingegneri della Audi la decisione di ricorrere a una barra duomi collocata sopra al motore. Essa non solo rende la vettura più rigida, ma serve anche ad ospitare la vaschetta di espansione dell’impianto di raffreddamento ad acqua. Il sistema antibloccaggio ruote ABS è stato trasferito dal vano motore all'interno dell'abitacolo. Neanche il climatizzatore e il filtro carbone attivo si trovano nel vano motore. A rifornire di aria il motore provvede un filtro dell’aria mutuato dal mondo delle corse. L'impianto di depurazione dei gas di scarico è stato adeguato alle prestazioni sportive della vettura e le sonorità che produce sono, grazie alla sua speciale calibratura, quelle proprie di una vettura che la fa da padrone nei circuiti di gara. Per la prima volta vengono impiegati su una TT i freni ceramici che, insensibili al fading, consentono di eseguire numerose brusche frenate senza che l'impianto manifesti alcuna incertezza. Anche in questo caso la Audi ha fatto tesoro dell’esperienza accumulata: i freni in ceramica sono disponibili, tra l’altro, anche per la RS 4, per la A8 e per la S8 e sono sempre più apprezzati.

La Audi TT clubsport quattro vanta uno stile impeccabile. Ha le prestazioni di una sportiva e si distingue per un design di gran classe. È una TT a tutti gli effetti, mostra però anche un volto inedito di una vettura di serie già tanto affascinante. Sono in corso valutazioni riguardo ad una eventuale produzione in piccola serie di questa vettura.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.