I videogiochi creano automobilisti pericolosi? Mah...

Qui di seguito riporto un articolo apparso oggi sul Corriere.it. Secondo uno studio, i videogiochi di guida creerebbero nuovi "mostri" della strada... e pensare che è almeno dieci anni che la Playstation (sotto uno scatto preso dal videogioco-cult GT4) ci fa sognare!

Si tratta di una ricerca che mi lascia perplesso assai.

20050630-gt4-1.jpg

 

Testo completo dell'articolo del Corriere.it

"MILANO - Chi passa molto tempo davanti ai videogiochi di gare automobilistiche come «Grand Theft Auto» ha maggiori possibilità di diventare un cattivo guidatore e causare incidenti. E' quanto dichiara uno studio effettuato da scienziati tedeschi e pubblicato sulla rivista scientifica "Journal of Experimental Psychology" e ripreso da Bbc e Indipendent
PROPENSIONE AL RISCHIO - Secondo gli studiosi le gare virtuali sviluppano una sorta di aggressività nell'automobilista e una propensione al rischio, particolarmente negli uomini. Lo studio ha esaminato gli effetti di questi giochi su 198 persone che passano molto tempo a giocare a gare di velocità. Il risultato è stato chiaro: una percentuale molto bassa di questi giocatori guida sulle strade reali con cautela, mentre la maggior parte è aggressiva e prende molti rischi
GUIDA - Successivamente gli studiosi hanno preso in esame la guida di 68 uomini e hanno sperimentato che, dopo aver giocato anche ad una sola gara di velocità la loro propensione al rischio aumenta a dismisura: infatti durante una simulazione al computer in una situazione di traffico essi prendono molti più rischi rispetto a ciò che accade dopo aver giocato a qualsiasi altro tipo di videogame. Gli scienziati hanno intervistato anche circa 1000 motociclisti, che hanno un'età inferiore a 24 anni e il 27% di questi ha ammesso che dopo una gara virtuale prova piacere a correre e a prendere rischi quando sale in moto
GIOCHI - «Nella maggior parte di questi giochi - secondo lo studio - per vincere bisogna essere competitivi e spericolati, bisogna correre e a volte anche scontrarsi con le altre auto e con i pedoni. Per vincere nelle gare virtuali bisogna prendere molti rischi». Secondo il professore Joerg Kubitzki, membro della "Allianz Center for Technology", che ha condotto lo studio insieme ad altri ricercatori, il "fattore rischio" è centrale per capire quanto i videogiochi influenzino negativamente la guida: «Il fatto che molti giovani guidino come se stessero giocando a un videogame e prendano numerosi rischi è una delle cause maggiori dell'origine degli incidenti»
POP-UP - Secondo Robin Cummin, consulente inglese di sicurezza stradale suggerisce ai microfoni della Bbc che ogni qual volta una persona si mette davanti ad un videogioco di velocità dovrebbero comparire dei pop-up che gli segnalano quali rischi può produrre quel videogame: «Sarebbe un modo per inviare un messaggio soprattutto ai giovani e fargli conoscere i gravi rischi che questi giochi possono produrre»"

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.