Obvio e i problemi nostrani sui carburanti alternativi

In risposta al commento di Adri, cercherò di soddisfare le sue criosità con un... non so. E mi permetto di aggiungere che se mai verrà presa in considerazione la possibilità di un provvedimento politico per risolvere il problema "carburanti", mai si potrà fare di più di quello che in Italia già di vede. La Obvio è un'auto "carioca", pertanto fatta per risolvere i problemi locali (che poi sono pure i nostri) di mobilità a basso costo. L'ho postata a scopo conoscitivo: da noi non potrebbe mai avere futuro inquanto non esistono erogatori per il pubblico di etanolo.

panda_np_inside.jpg

Dalle nostre parti si può puntare su GPL (presente in gran quantità e che consente di fare anche lunghi viaggi, dato che ci si può rifornire pure in autostrada) e Metano, anche se i distributori, in questo caso, sono ancora una rarità. Ecco perché dicevo che servirebbe un intervento "politico". Magari un po' più efficace di quelli visti sinora, dove da un lato le amministrazioni locali spingono in tal senso con incentivi a chi acquista auto "ecologiche" (come ad esempio Panda e Multipla a metano...), dall'altro non mi sembra che abbiano stanziato sufficienti fondi per rendere fruibile questo tipo di gas. Chi me lo fa fare (a oggi) di prendere una "Panda Panda" (la panda a metano, appunto, foto sopra) se per andare a Venezia dovrei comunque andare a benzina dato che nel tragitto non troverei agevolmente delle postazioni per il gas?

Qualche dritta sulla Panda "verde": si chiama "Panda Panda" ed è dotata del motore 1.2 8v da 52 CV con doppia alimentazione benzina/metano. Il pianale deriva da quello della Panda 4x4 e permette di alloggiare i due serbatoi di metano (72 litri) senza perdita di spazio nell'abitacolo.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.