Tormentone Fulvia: torna sì, torna no. Con qualche certezza in più...

Senz.JPG

Sai cosa c'è? Che la Lancia Fulvia potrebbe tornare a battere nei nostri cuori, magari al prossimo Salone di Francoforte, dove il Gruppo torinese dovrebbe esporre una nuova concept a lei ispirata ma, contrariamente visto sinora, dall'aspetto poco retrò.

La notizia è di ieri, e non mi sono voluto sbilanciare subito per capire meglio "qualcosa". Tanto per cominciare è chiaro che la concept che esporrà Lancia al salone non potrà essere quella già vista anni fa. La ragione è semplice: in quel caso venne realizzato un prototipo che potesse essere messo in produzione sulle linee di produzione Maggiora, le stesse che producevano la defunta (e mai capita, dalla Fiat stessa) barchetta. Allora la produzione era agonizzante e a qualcuno venne in mente che realizzare una piccola serie di Fulvia sulla base della barchetta (sfruttando così una linea di montaggio esistente) sarebbe stata un'ottima idea per:

1) far pagare poco il progetto "Lancia Fulvia", rendendolo così praticabile;
2) non mettere in ginocchio Maggiora.

Ma allora non c'era Marchionne... e adesso che ha in mano le chiavi di comando (e Fiat non è più in ginocchio come allora) le cose stanno prendendo un verso migliore. Ecco dunque perché la nuova Fulvia avrà un aspetto meno rétro della concept già vista: se allora sarebbe stata realizzata su una piattaforma che aveva in sé gli elementi retrò (cofano lungo, linea di cintura bassa, ecc...), quella di Francoforte avrà un pianale moderno, necessariamente legato ad altre esigenze (potrebbe essere lo stesso della Grande Punto).

Anche se non avrà quell'aspetto così tremendamente affascinante, non dubito circa le capacità stilistiche della nuova Fiat... anzi, Lancia!

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.