Station Wagon a metà: l'armata delle nuove mini SW

big_2.jpg

Due auto molto diverse tra loro, ma una sola morale in comune. Il salone di Ginevra porta alla ribalta, tra l'altro, il trionfo dell'inutile: la Renault Clio Gran Tourer (foto sopra), simile nel DNA alla Mini Traveler. Due Station wagon che nelle intenzioni vorrebbero trasportare di tutto, ma nella realtà faticano a far salire gli occupanti (posteriori).

Non ne sto parlando male, ma si tratta di una semplice constatazione di fatto: a cosa serve tutto questo spazio aggiunto (bagagliaio e qualche centimetro in più di lunghezza) se poi l'ABC della famiglia (che solitamente occupa i posti dietro) non è comodo nel salire? Semplice, anche queste realizzazioni firmate Renault e Mini sono auto fashon, destinate tutto sommato più a far moda che non a soddisfare le esigenze di spazio.
Curiose associazioni mentali mi tornano alla mente guardandole: ricordate la Fiat 128 (ultima in basso)? La soluzione della SW abbinata alle "tre porte" un tempo era da poveri... evidentemente il marketing riuscirà a far cambiare anche questa mentalità: la Mini sw arriverà l'anno prossimo, la Clio "familiare"... giù di lì.

mini.jpg

128.jpg

 

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.