Mini, un giro per l'Europa per festeggiare i 100 anni di Oxford

Il marchio inglese festeggia il centenario dello storico stabilimento, dove è stata prodotta la Mini classica e, attualmente, vengono costruite la maggior parte delle vetture della casa britannica.

minifestaoxford.jpg


Il 2013 è un anno particolare per Mini: il prossimo 28 marzo, infatti, lo storico stabilimento di Oxford compirà 100 anni, dall'inizio della produzione. E' lo stabilimento più importante per il marchio inglese, sin dalla Mini classica del 1959. Per festeggiare questo importante traguardo, cinque Mini prodotte in questa fabbrica partiranno per uno speciale giro d'Europa, che condurrà le vetture in otto dei vecchi centri produttivi della Mini classica. 

Proprio nello stabilimento di Oxford, infatti, l'8 maggio 1959 vide la luce la prima vettura del marchio inglese. Entro il 1968 seguirono 602.816 esemplari, anche per essere inviati nel resto del mondo, come in Australia, Sudamerica e Sudafrica. Ora è ancora l'impianto di produzione della maggior parte dei modelli Mini: in particolare, nella fabbrica inglese nascono Hatchback, Cabrio, Clubman, Clubvan, Roadster e Coupé. 


Nelle varie tappe di questo tour verrà toccata anche l'Italia e, in particolare, Milano, dove negli anni scorsi furono prodotte alcune vetture. Gli altri siti sono Novo Mesto (Slovenia), Malta, la città portoghese Vendas Novas, Pamplona in Spagna, Seneffe in Belgio, Amersfoort in Olanda e la capitale irlandese Dublino, per un totale di 10.500 chilometri. Attualmente Mini produce solo in Gran Bretagna: oltre ad Oxford, a Swindon e Birmingham.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.