Prezzi benzina: calano i costi, media a 1,877 euro

Finalmente un po' di respiro per gli automobilisti italiani, dopo i primi mesi dell'anno all'insegna degli aumenti. Oltre alla verde, anche la media ponderata del gasolio è in diminuzione.



Finalmente arriva qualche buona notizia per gli automobilisti, in vista del weekend. Se le previsioni meteo non sono particolarmente invitanti, il prezzo della benzina, pur lentamente, sta scendendo. L'ultima volta che ne avevamo parlato, circa una settimana e mezza fa, la media ponderata era pari a 1,890 euro al litro per la verde, ora è a quota 1,877 euro/litro. Non un ribasso astronomico, ma comunque significativo.

Pur restando sempre piuttosto alte, le quotazioni internazionali stanno un po' perdendo e questo 'aiuta' le compagnie ad abbassare i costi alle pompe. Secondo la consueta rilevazione di Staffetta Quotidiana, i distributori più economici per fare rifornimento (esclusi i no logo) sono sempre quelli di Eni: 1,870 euro al litro per la benzina, 1,757 €/l per il diesel. Shell è la più cara per la verde (1,903), mentre Esso è la meno economica per il gasolio (1,795).


Il ribasso di questi giorni ha influito anche sulla media nazionale per il diesel: è sceso da 1,789 €/l dello scorso 25 febbraio, a 1,772 euro/litro di oggi. Speriamo sia un segnale per ritornare ad un prezzo un po' più accessibile, soprattutto in vista delle festività pasquali di fine mese, quando tanti italiani si metteranno in viaggio. 

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.