Seat, studio sulle vetture elettriche a Barcellona

Il marchio spagnolo metterà a disposizione, del porto della città catalana, una Leon TwinDrive Ecomotive e una Altea XL Electric Ecomotive. Raccoglierà informazioni in 'real time' per una prossima produzione.

seatportobarcellona.jpg


L'elettrico è la prossima frontiera per il mercato automobilistico. Anche se, almeno per il momento, fatica tantissimo a svilupparsi, sia per un'autonomia ancora troppo ridotta, sia per i costi elevati di acquisto. Seat proverà nei prossimi mesi, grazie alla collaborazione con il Porto di Barcellona, a fare nuovi studi in materia: metterà a disposizione una Leon TwinDrive Ecomotive, ibrida plug-in, e una Altea XL Electric Ecomotive, a propulsione completamente elettrica.

Con questo accordo, la casa spagnola avrà modo di raccogliere, tramite telemetria, informazioni in tempo reale relative a posizione, velocità e livello di carica delle batterie: dati utili nell'ottica di una produzione di serie di queste vetture. Allo stesso tempo, il Porto potrà valutare la possibilità di includere in futuro questa tipologia di mezzi nel proprio parco vetture.


"Il Porto è uno snodo fondamentale per quanto riguarda la nostra logistica - ha detto Ramon Paredes, dirigente del Gruppo Volkswagen - Inoltre, con questa collaborazione diamo un ulteriore impulso allo sviluppo della mobilità elettrica in città". Per la ricarica delle vetture, che sono in servizio da questo mese nella città catalana, il Porto di Barcellona ha installato due colonnine a connessione lenta.

  • shares
  • Mail