Auto dell'anno 2013: annunciate le finaliste, non ci sono italiane

La giuria del prestigioso premio ha comunicato le otto vetture in corsa per il premio. Nessuna automobile del nostro Paese, la vincitrice verrà annunciata il prossimo 4 marzo a Ginevra.

caroftheyear2013.jpg


La giuria del premio Car of the Year ha annunciato le finaliste per l'edizione 2013. Rispetto alla consuetudine, sono otto le vetture candidate per aggiudicarsi l'ambito premio di Auto dell'anno 2013. Infatti, c'è stato un settimo posto a pari merito, così la giuria, secondo il regolamento, le ha entrambe selezionate e parteciperanno al concorso. La vincitrice verrà nominata il prossimo 4 marzo, in occasione del Salone di Ginevra.

Le otto regine di quest'anno sono Ford B-Max, Hyundai i30, Mercedes Benz Classe A, Peugeot 208, Renault Clio, Subaru BRZ/Toyota GT86, Volkswagen Golf e Volvo V40. Dunque, non c'è nessuna vettura italiana tra le candidate, dopo che lo scorso anno l'Alfa Romeo Giulietta aveva conquistato la seconda posizione, piazzandosi alle spalle della vincitrice Nissan Leaf, con appena 9 punti di scarto.


Tutte le vetture saranno provate dalla giuria nei prossimi mesi, per poi assegnare un punteggio ad ogni modello. Verrà effettuata una valutazione a 360 gradi, con un occhio di riguardo alle innovazioni tecniche ed al rapporto qualità-prezzo. La giuria è composta da 58 membri, in rappresentanza delle 22 nazioni europee: l'Italia ha sei membri, così come Francia, Germania, Spagna e Gran Bretagna.


Guarda la fotogallery delle candidate come Auto dell'anno 2013 Guarda la fotogallery delle candidate come Auto dell'anno 2013 Guarda la fotogallery delle candidate come Auto dell'anno 2013 Guarda la fotogallery delle candidate come Auto dell'anno 2013 Guarda la fotogallery delle candidate come Auto dell'anno 2013 Guarda la fotogallery delle candidate come Auto dell'anno 2013 Guarda la fotogallery delle candidate come Auto dell'anno 2013 Guarda la fotogallery delle candidate come Auto dell'anno 2013

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.