Seat Leon e Toledo, sicurezza premiata da Euro NCAP

Le nuove generazioni delle vetture della casa spagnola hanno ricevuto le cinque stelle dall'ente europeo indipendente. Apprezzati particolarmente il Lane Assist e il sistema di frenata multipla.

SeatToledonuova-3bis.jpeg


Tra le varie vetture valutate dall'ente europeo indipendente sulla sicurezza Euro NCAP ci sono anche le ultime arrivate di casa Seat: si tratta delle nuova generazioni di Leon e Toledo. Entrambe in arrivo sul mercato all'inizio del 2013, hanno ricevuto la valutazione massima di cinque stelle, raggiungendo un punteggio alto, soprattutto nelle categorie 'protezione adulti' e 'protezione bambini'.

In particolare, per tutte e due c'è stata una valutazione del 94% nella prima categoria, mentre la seconda, dedicata ai più piccoli, ha visto un punteggio del 92% per la terza generazione della vettura del segmento C. L'Euro NCAP ha valutato positivamente la presenza e l'ottima visibilità dello stato di funzionamento del comando per la disattivazione dell'airbag passeggero, un'opzione che consente di sistemare un seggiolino sul sedile anteriore in sicurezza.


Due sistemi di sicurezza hanno attirato l'attenzione dell'ente europeo: il Lane Assist e il sistema di frenata multipla. Il dispositivo di assistenza al mantenimento della corsia, oltre i 65 km/h, rileva quando la vettura sta per perdere la traiettoria e imprime leggere correzioni allo sterzo per mantenere la direzione corretta. Il secondo, invece, permette di attivare l'impianto frenante per prevenire o mitigare l'impatto, in caso di incidente.


Guarda la fotogallery della nuova Seat Leon Guarda la fotogallery della nuova Seat Leon Guarda la fotogallery della nuova Seat Leon Guarda la fotogallery della nuova Seat Leon Guarda la fotogallery della nuova Seat Toledo Guarda la fotogallery della nuova Seat Toledo Guarda la fotogallery della nuova Seat Toledo Guarda la fotogallery della nuova Seat Toledo

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.