Honda Jazz Si: il test drive di Blogosfere

Abbiamo provato per una decina di giorni la versione più sportiva della monovolume della casa giapponese. Ecco le nostre sensazioni di guida, dopo averla guidata tra città ed autostrada.

HondaJazzSItestdrive.JPG


La Honda Jazz Si è una delle due nuove versioni della monovolume, presentate dalla casa giapponese al pubblico italiano, con prezzi a partire da 16.950 euro (chiavi in mano). Si tratta del modello un po' più sportivo (l'altro è la Appeal) e noi abbiamo avuto l'occasione di provarlo, guidandolo per una decina di giorni tra il traffico milanese e qualche tratto autostradale. 

Prima di parlare delle vere e proprie sensazioni di guida, due battute sulla parte estetica, che è una delle caratteristiche di questa versione. Le linee sono accattivanti e gli interni piuttosto eleganti, caratterizzati dal tessuto bicolor nero/argento, con spazio sufficiente per tutti e cinque gli occupanti. Una nota negativa riguarda il bagagliaio, non particolarmente spazioso, se deve contenere i bagagli di una famiglia pronta per le vacanze.


Salendo sulla monovolume ed accendendo il motore (1.4 benzina da 73 cavalli) si può notare la silenziosità, anche nei tratti autostradali, dove la velocità è più elevata. La guidabilità è molto buona, con uno sterzo che risponde subito alle sollecitazioni del guidatore ed un discreto sprint per superare gli incroci con rapidità nel traffico cittadino. I consumi che abbiamo rilevato, nel nostro percorso misto, sono di 12.9 chilometri al litro


Guarda la fotogallery della Honda Jazz Si Guarda la fotogallery della Honda Jazz Si Guarda la fotogallery della Honda Jazz Si Guarda la fotogallery della Honda Jazz Si Guarda la fotogallery della Honda Jazz Si Guarda la fotogallery della Honda Jazz Si Guarda la fotogallery della Honda Jazz Si Guarda la fotogallery della Honda Jazz Si

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.