F1 Stati Uniti 2012: Alonso "Se in Brasile ci fosse la pioggia..."

Il ferrarista prova ancora a crederci: "Abbiamo il 25% di possibilità, ma loro non arrivano mai entrambi al traguardo". Vettel è tranquillo: "Sono messo sempre meglio, manca l'ultimo passo".

gpusa2012podiogetty.jpg


Da una parte la soddisfazione di aver conquistato l'ennesimo podio stagionale, dall'altra la delusione di non poter lottare per la vittoria. Fernando Alonso prova comunque a crederci: "Abbiamo il 25% di probabilità di vincere il titolo, ma dentro di me sono di più - ha detto il ferrarista - In Brasile non possiamo aspettarci miracoli, però c'è la variabile pioggia e con l'acqua tutto può succedere".

Lo spagnolo 'gufa' la Red Bull: "Loro non portano mai due vetture al traguardo, noi sì". Anche Stefano Domenicali, team principal della Ferrari, prova a vedere il bicchiere mezzo pieno: "Vedendo come era finita ieri in qualifica, c'era un obiettivo e l'abbiamo raggiunto. I piloti hanno fatto una bella gara, gestendo bene le gomme, dobbiamo restare concentrati e non mollare fino in fondo. Poi, oggi una Red Bull si è ritirata".


Vede il traguardo Sebastian Vettel: "Sono felice per la squadra, abbiamo vinto il titolo costruttori. Sono messo sempre meglio per il titolo piloti, manca l'ultimo passo". Non ha pensieri iridati e si gode la vittoria Lewis Hamilton: "Sono davvero felice, è stato fantastico, il calore del pubblico americano è stato eccezionale. Era da molto tempo che non vincevo, sono molto contento e ringrazio il team".

Guarda la fotogallery del Gp degli Stati Uniti di Formula 1 Guarda la fotogallery del Gp degli Stati Uniti di Formula 1 Guarda la fotogallery del Gp degli Stati Uniti di Formula 1 Guarda la fotogallery del Gp degli Stati Uniti di Formula 1 Guarda la fotogallery del Gp degli Stati Uniti di Formula 1 Guarda la fotogallery del Gp degli Stati Uniti di Formula 1 Guarda la fotogallery del Gp degli Stati Uniti di Formula 1 Guarda la fotogallery del Gp degli Stati Uniti di Formula 1

(foto Getty Images)

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.