F1 Abu Dhabi 2012: Alonso "Combatteremo fino alla fine"

Lo spagnolo si accontenta del secondo posto: "Abbiamo fatto il massimo, ho provato ad attaccare Kimi ma era troppo lontano". Sorride Vettel: "Orgoglioso di quanto fatto, potevamo perdere tutto".

alonsoabudhabi2012getty.jpg


Dopo la penalizzazione di ieri, sicuramente in casa Ferrari si sperava nel sorpasso mondiale su Vettel, ma il tedesco è stato bravo e fortunato, ha compiuto una grandissima rimonta ed è giunto terzo, appena alle spalle di Fernando Alonso. "Vettel ha avuto la safety car che gli ha facilitato la gara - ha detto Stefano Domenicali, il team principal di Maranello - non si può lamentare sulla sorte. Mancano due gare, l'importante è crederci fino in fondo".

Il secondo posto di Abu Dhabi, tuttavia, accontenta il pilota spagnolo: "Sono molto felice, non eravamo particolarmente competitivi in questo weekend - ha detto, dopo le celebrazioni sul podio - Ho fatto bei sorpassi, una buona strategia ed ho lottato per vincere. Ho provato ad attaccare Kimi, che era un po' più lento nel finale, ma il secondo posto era il massimo. Continueremo a combattere fino alla fine".

Il tedesco ha rimontato dal 24° al 3° posto ed è sempre il leader del campionato: "Ci sono ancora due corse, abbiamo visto come le cose possono cambiare. Potevo perdere tutto, sono orgoglioso di quanto fatto". Ovviamente soddisfatto il vincitore Kimi Raikkonen: "Sono felice per me e per il team. E' stata una stagione difficile, spero che questo risultato dia motivazioni a tutti e sia una svolta per il futuro".


(foto Getty Images)

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.