F1 India 2012: Alonso "Abbiamo fatto il massimo, non molleremo"

Il ferrarista è soddisfatto del secondo posto: "Ci manca un po' di grip nelle curve, speriamo di fare un passo avanti nelle prossime corse". Vettel esulta: "Un passo avanti, ma manca ancora molto".

gpindia2012podiogetty.jpg


Meglio di così era impossibile fare per Fernando Alonso. Il secondo posto in India è stato un capolavoro: "Non era facile per me contrastare le Red Bull - ha detto il ferrarista, dopo aver ricevuto il trofeo sul podio - Siamo contenti, il piano era questo, non eravamo abbastanza veloci per fare di più. Devo congratularmi con Sebastian e con la loro squadra". Ora il tedesco è a +13: "Non cederemo mai, non molleremo". 

Lo spagnolo, partito dalla quinta posizione, ha chiaro i problemi della sua F2012: "Eravamo molto veloci nel rettilineo, ed è stato importante per fare i sorpassi, ci manca un po' di grip nelle curve, speriamo di fare un passo avanti nelle prossime corse". Ormai ne mancano solamente tre alla fine della stagione e, già dalla prossima settimana ad Abu Dhabi, non basterà arrivare alle spalle del leader.


Ovviamente entusiasta, il vincitore Sebastian Vettel: "E' veramente fantastico, devo ringraziare il team, non c'è niente che non abbia funzionato". Il tedesco è rimasto in testa dall'inizio alla fine, come nelle due gare precedenti, come era riuscito solo a Senna: "E' una sensazione speciale, tutti ci ricorderemo di Ayrton per sempre". Il campionato sembra in discesa, ma il pilota non si fida: "E' un passo avanti, ma manca ancora molto. Abbiamo visto come le cose possono cambiare rapidamente".


Guarda la fotogallery del Gp dell'India 2012 Guarda la fotogallery del Gp dell'India 2012 Guarda la fotogallery del Gp dell'India 2012 Guarda la fotogallery del Gp dell'India 2012 Guarda la fotogallery del Gp dell'India 2012 Guarda la fotogallery del Gp dell'India 2012 Guarda la fotogallery del Gp dell'India 2012 Guarda la fotogallery del Gp dell'India 2012


(foto Getty Images)

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.