Kia Sorento, due motori diesel disponibili in Italia

Il restyling del SUV entra nel mercato italiano con due propulsori, tra cui il nuovo 2.0 CRDI da 150 cavalli. Aggiunti nuovi elementi per la sicurezza attiva, il listino prezzi parte da 31.000 euro.

kia_sorento_my13.jpg


Qualche mese fa avevamo parlato delle novità estetiche per il restyling della Kia Sorento, ora la casa coreana, in occasione dell'ingresso sul mercato italiano, ha annunciato anche i dati tecnici della vettura. Il SUV sarà disponibile con due motorizzazioni, entrambe diesel, ed è stato aggiornato con nuovi dispositivi per la sicurezza attiva. Il listino prezzi parte da 31.000 euro, per la versione 2.0 CRDI 2WD Class.

Entrando nello specifico, i propulsori sono il nuovo 2.0 CRDI da 150 CV ed il 2.2 CRDI da 197 CV. Il primo punta molto sulla riduzione dei consumi: con una coppia massima di 382 Nm, ha un utilizzo di carburante pari a 6.1 litri per 100 chilometri nel ciclo combinato. Il motore più potente, sovralimentato con turbocompressore, è equipaggiato con un nuovo sistema di ricircolo dei gas di scarico (EGR) con emissioni di CO2 ridotte del 14%. La coppia massima è di 436 Nm.


La gamma con motori 2.0 è disponibile nelle configurazioni a due ruote motrici 2 AWD (che comporta un peso inferiore di 60 kg) e a trazione integrale AWD, mentre il motore 2.2 è offerto solamente nella versione  AWD con cambio automatico-sequenziale. Per quanto riguarda la sicurezza, invece, sono stati introdotti il sistema AHS, per una maggiore protezione dei pedoni in caso di investimento, e il sistema di assistenza in salita (HAC).


Il listino prezzi per l'Italia:


2.0 CRDI 2WD Class 31.000 euro
2.0 CRDI AWD Class 33.000 euro
2.2 CRDI AWD A/T Platinum 41.000 euro


Guarda la fotogallery della Kia Sorento restyling Guarda la fotogallery della Kia Sorento restyling Guarda la fotogallery della Kia Sorento restyling Guarda la fotogallery della Kia Sorento restyling

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.