Volkswagen Golf 7, ecco le immagini ufficiali

Ecco la settima generazione della vettura della casa tedesca: è stata svelata questa sera a Berlino. Più leggera e con consumi ridotti fino al 23%, sarà disponibile al lancio con quattro motorizzazioni.

VolkswagenGolf7-4.jpg


E' stata presentata questa sera l'attesissima Volkswagen Golf 7: la nuova generazione di questa fortunata vettura, venduta in oltre 28 milioni di esemplari dalla nascita nel 1974, è stata svelata in un evento a Berlino, davanti alle massime autorità tedesche. Rispetto alle versioni precedenti, due delle novità principali sono legate al peso (fino a 100 kg più leggera) ed ai consumi (fino a -23%).

Sarà in mostra al prossimo Salone di Parigi (29 settembre-14 ottobre), ma già si possono notare tutti i principali cambiamenti. A livello estetico, il nuovo frontale presenta un look più sportivo con i nuovi fanali (più grintosi), mentre le superfici sono state completamente rimodulate: sulla sesta Golf il cofano motore era rialzato in corrispondenza dei parafanghi, ora avviene il contrario. Il posteriore è simile alle versioni precedenti, con nuovi fari a LED ed alcune nuove venature nella parte bassa.


Saranno quattro le motorizzazioni disponibili al lancio: i benzina 1.2 TSI da 85 CV ed il 1.4 TSI da 140 CV, che rispettivamente consumano 4.9 e 4.8 litri ogni 100 chilometri nel ciclo combinato. I propulsori diesel, invece, sono il 1.6 TDI da 105 CV ed il 2.0 TDI da 150 CV (consumi di 3.8 e 4.1 litri ogni 100 km). Tutta la gamma è dotata di sistema Start&Stop e del sistema di frenata rigenerativa di serie.


Guarda la fotogallery della Volkswagen Golf 7 Guarda la fotogallery della Volkswagen Golf 7 Guarda la fotogallery della Volkswagen Golf 7 Guarda la fotogallery della Volkswagen Golf 7 Guarda la fotogallery della Volkswagen Golf 7 Guarda la fotogallery della Volkswagen Golf 7 Guarda la fotogallery della Volkswagen Golf 7 Guarda la fotogallery della Volkswagen Golf 7

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.