Paura per Volvo cinese. Il razzismo c'entra zero

Immacinnnagine%201.png

Temo per la Volvo cinese: l'ho detto qui. Amo essere criticato. Non mi piace, però, che uno lasci intendere che sono razzista. Leggiamo il lettore ale: "mi sembri un po' tragico. esempio: tu lavori per blogosfere e fai articoli molto professionali. cambia il proprietario e allora tu cominci a scrivere idiozie. faresti davvero così? credi davvero che gli ingegneri svedesi (o simili) della volvo solo perchè la nuova amministrazione è cinese comincino a disegnare auto senza ruote o a mettere giocattoli mattel nei cruscotti??? non mi sembra che negli anni della ford i cari scandinavi abbiano cambiato metodo e fini del loro lavoro.. secondo me il tuo è un ragionamento un po' semplicistico... pensi davvero che al milan dato che l'anno prossimo avrà come sponsor FLY EMIRATES diventeranno tutti musulmani?? mi auguro che tu abbia ragionato ingenuamente e non da razzista. ciao VOLVO PER SEMPRE".

Vorrei sapere: che c'entra il razzismo? Se

un napoletano, un turco o uno svedese fanno brutte auto, lo dico. Se i cinesi fanno auto poco sicuro, idem. Che c'entra la razza?

Secondo: sì, la Volvo può cambiare coi cinesi, eccome. Obiettivo, risparmiare. Quindi, meno sicurezza, certo. Auto senza ruote, magari no. Auto che si sbriciolano nei crash test, magari sì.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.