Auto nuove: no incentivi, no acquisti

090115_F_GrandePuntoGPL_1024ssss.jpg

Volete la prova dell'importanza degli incentivi? Nonostante la crisi in atto, il mercato dell'auto nel 2009 è riuscito a mantenere un livello di immatricolazioni in linea con quello registrato nel 2008, con una diminuzione di appena lo 0,3%. Questo grazie agli ecoincentivi statali, di cui però hanno beneficiato principalmente i privati. Tale considerazione risulta evidente dall'osservazione del diverso andamento nei due principali mercati di riferimento: quello delle immatricolazioni a privati, che hanno visto una crescita del 13,6% e quello delle immatricolazioni a società, passate da una quota di un terzo a poco meno di un quarto del totale, diminuendo del 28,2%, pur in presenza di un trend positivo nella seconda parte dell'anno.

L'andamento delle immatricolazioni leasing riflette la dinamica dell'auto aziendale, con una flessione del 32% dal 2008 al 2009 - pur mantenendo

costante e vicina al 12% la propria penetrazione sulle immatricolazioni a società - e un miglioramento nella seconda parte dell'anno. Il calo delle aziende e del popolo delle partite IVA è dovuto al fatto che mediamente dispongono di auto non rientranti nell'ambito di applicabilità degli incentivi alla rottamazione.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.