Emissioni inquinanti: classifiche che lasciano il tempo che trovano

080922_F_500PUR_O2_01_1024%20b.jpg

Tra i 25 marchi automobilistici più venduti in Europa e dopo due anni di leadership, Fiat Automobiles si conferma il brand con il valore medio di emissioni di CO2 più basso sulle proprie vetture vendute nella prima metà del 2009: 129,1 g/km (solo 6 mesi fa era di 133,7 g/km). Inoltre, Fiat conquista anche un nuovo primato: è l'unico brand full-liner che già oggi raggiunge l'obiettivo medio europeo di 130 g/km fissato per il 2015.

Il record di 129,1 g/km registrato da Fiat è stato riconosciuto dalla società JATO, leader mondiale per la consulenza e la ricerca nel campo automotive nata nel 1984 e presente in oltre 40 Paesi.

In dettaglio, tra i top 10 brand Fiat precede Toyota (132,9 g/km), Peugeot (134,5 g/km), Citroen (138,1 g/km), Renault (138,9 g/km), Ford (140,4 g/km), Opel (149,5 g/km), Volkswagen (152,5 g/km),  Audi (162,6 g/km) e Mercedes (178,8 g/km).

Non c'è dubbio che Fiat sia la regina delle auto piccole. Anche per questo, Chrysler le ha ceduto una parte importante di se stessa. Tuttavia,

classiche del genere lasciano il tempo che trovano. Fiat fa auto piccole e poco inquinanti: è chiaro che primeggi nelle classifiche sulle emissioni. Facesse auto grandi e, quindi, molto inquianti, sarebbe indietro. Discorso speculare per Case come Mercedes o BMW o altre specializzate in vetture potenti.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.