VW Amarok, pick-up col nome giusto

Small_Pickup%282%29

Di lui trovo sfizioso perfino il nome, Amarok. Deriva dalla lingua degli eschimesi Inuit che vivono nel nord del Canada e in Groenlandia, e significa lupo. Gli Inuit considerano il lupo come il re delle lande, una figura che colpisce grazie alla sua forza, alla sua robustezza e resistenza.

Nelle lingue romanze parlate in Brasile e in Argentina questo nome significa anche "colui che ama le pietre". E proprio in questi Paesi, che costituiscono i principali mercati per i pick-up di grandi dimensioni, l'affidabilità e l'idoneità alla guida off-road faranno dell'Amarok un'interessante alternativa.

"Questo nome si adatta molto bene alle

caratteristiche del nostro pick-up, che introdurrà nuovi standard nel segmento. Abbiamo fatto molta attenzione alla scelta del nome, perché doveva essere valido a livello mondiale. Il termine Amarok è inteso positivamente in tutti i mercati internazionali e crea da subito un approccio favorevole", spiega Stephan Schaller, Presidente della Volkswagen Veicoli Commerciali.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.