Viva la Volvo Polar, abbasso gli schizzinosi

volvo-polar%201.jpg

Come narravo il 29 maggio, è bene che arrivi l'auto essenziale: proprio come la Volvo Polar. Che in realtà torna, visto il successo di ieri. All'epoca, 20 anni fa, era una robusta familiare svedese a buon prezzo. Solo con le dotazioni più importanti.

Adesso, arrivano le varianti Polar dei modelli C30, V50, V70 e XC90. Io combatto gli schizzinosi, che definiscono le nuove Polar come versioni povere: in realtà, la dotazione è un po' inferiore. Tutto qui. Con un enorme vantaggio: il prezzo d'acquisto scende del 14% minimo; fino a un massimo del 18% di ribasso. Occorre ficcarsi in testa che la pacchia è finita: servono anche macchine risparmiose.

Abbiamo il 1.6 benzina, il1.6 diesel DRIVe per C30 e V50. Sulla

V70, il 2.0 benzina e diesel. Infine, la Volvo XC90 D5 Polar ha il cinque cilindri diesel di 185 CV: ok per il 4x4.

Si va dai 17.450 euro della Volvo C30 1.6 Polar, ai 21.200 euro della V50 1.6 Polar, fino ai 30.950 della V70 2.0 Polar. Poi, servono 42.800 euro per la Volvo XC90 D5 Polar. E ancora: la C30 1.6D DRIVe costa 19.800 euro e 20.150 per la versione Start/Stop. La V50 Polar 1.6D DRIVe ha un prezzo di 23.800 euro, (24.150 con Start/Stop). Ne servono 32.950 per la V70 2.0D Polar.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.