Volvo DRIVe: a Ginevra con furore verde

volvo-drive-b.jpg

Non lo faccio mai, ma stavolta l'occasione è ghiotta: addirittura quattro maiuscole in un nome. Che è DRIVe. In genere, uso minuscole a tutt'andare. Perché questa scelta? Perché Volvo mi piace da sempre. Una Casa all'avanguardia storicamente, specie per la sicurezza. Merita un trattamento di tutto rispetto.

Dunque, la sigla DRIVe rappresenta le varianti più ecologiche della gamma: al prossimo Salone Ginevra si aggiungeranno le V70, S80, XC60 e XC70.

Hanno un motore diesel tradizionale, pneumatici a bassa resistenza al rotolamento e aerodinamica ottimizzata.

La compatta
 

C30 emette 104 g di CO2 per chilometro e richiede 3,9 litri di gasolio per 100 km: sono dati del Costruttore, ma mi fido.

In primavera, le C30, S40 e V50 saranno equipaggiate con il nuovo sistema Start/Stop: fermi al semaforo o in coda, l'auto si spegne automaticamente, per poi riaccendersi quando volete voi.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.