Soluzione V6

ford-v6-.jpg

A Detroit, Ford ha deciso: un V6 per uscire dalla crisi. In una parola, downsizing: (relativamente) "piccolo" motore per inquinare e consumare meno. È un EcoBoost, V6 Duratec 3.5. Sì: 3500 è "piccolo". Ragionate in termini Usa. Spazi sconfinati, macchinoni immensi. In genere, si viaggia con propulsori infiniti.

A iniezione diretta di benzina, garantisce - secondo la Casa - 150.000 miglia di funzionamento, ossia 10 anni. E qui Ford si gioca la partita. I consumatori americani son diposti pure a tirar fuori bei soldi, purché l'auto vada sempre bene. Se vengono delusi, sono anche disposti a fare azioni collettive contro una macchina che si spacca. O a non comprarla

mai più. A boicottarla.

Suvvia: il successo Toyota in Usa è dovuto specie ai motori indistruttibili giap, che hanno fatto a pezzi quelli dei Costruttori yankee. È ora di far vedere che si è capaci di tornare a comandare. S'inizia col V6.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.