Jaguar XF-R: la Tata ti fa bella

jaguar-xf-r_a.jpg

Premessa (mi scuso per chi già lo sa): da marzo 2008, i due marchi di lusso inglesi Jaguar e Land Rover non sono pioù dell'americana Ford, ma dell'indiana Tata. Mi pare giusto ricordarlo, perché suscita curiosità un giaguaro sportivo sfornato da un gruppo indiano, capace di far bene in tutti i settori (acciaio, chimica e quant'altro), però non esattamente specializzato in vetture veloci. Trovo che il fatto sia anche una specie di rivincita storica degli indiani sugli inglesi. Comunque, vengo all'auto. Trattasi della Jaguar XF-R.

jaguar-xf-r_b.jpg 

È la versione R della berlina XF e la vedrò al Naias 2009 di Detroit. Va a caccia di nemiche tedesche in primis: Audi, Bmw Mercedes.

Ha una presona d'aria anteriore (foto d'apertura), cromature vistose, minigonne, ruote di 20 pollici. Dietro, quei quattro terminali di scarico impressionano (foto su). Dentro, ha sedili sportivi in pelle marcati "R" con regolazione elettrica (foto giù).

jaguar-xf-r_c.jpg

L'anima è un 8 cilindri a V 5.0. Il suo Twin Vortex System (Tvs) spara 510 cavalli tra 6.000 e 6.500 giri. Un paragone col

propulsore 4.2 di pirma? Ha il 23% di potenza in più.

Prestazioni di tutto rispetto: 4,8 secondi per scattare da 0 a 100, con 250 km/h di punta.

Il botto - in senso positivo - sono i consumi: 12,5 litri di benzina ogni 100 chilometri. Pochissimi per una belva del genere.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.