Sete di bifuel: brava Nissan

nissan-micra-restyling_a.jpg

Saluto la nuova gamma Eco di Nissan destinata al mercato italiano. Il motivo? C'è sete di carburante pulito: vedi Chevrolet, maestra nel campo.

Su Micra (su) e Note (giù) viene applicato un sistema di alimentazione a Gpl realizzato in collaborazione con l'azienda specializzata Landi Renzo. Occhio: sono macchine omologate direttamente dal Costruttore. Quindi, godono dell'incentivo statale di 1.500 euro, valido per i contratti stipulati entro il 31 dicembre 2009 con possibilità di immatricolazione entro il 31 marzo 2010.

nissan-note-restyling_b.jpg

L'impianto Gpl impiega un sistema a iniezione elettronica sequenziale fasato di nuova generazione per adattarsi in modo ottimale al funzionamento a gas o

a benzina.

Il serbatoio toroidale è nel bagagliaio; la ruota di scorta è in una borsa esterna.

La Eco Note fa col Gpl (38,4 litri) 685 km, che diventano 1465 km con la benzina; la Micra ne fa 560 a gas, 1.341 a benzina).

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.