Abarth: fa molto status symbol

080922_AB_500Telo_800.jpg

È iniziato il "Mese dello Scorpione": Abarth offrirà un calendario di eventi dedicati a Karl Abarth, il fondatore nato un secolo fa proprio sotto questo segno zodiacale (15 novembre 1908). Il primo degli appuntamenti è un Porte Aperte che, oggi e domani, coinvolgerà l'intera rete commerciale Abarth italiana.

Si potranno provare la Abarth Grande Punto 1.4 Turbo T-Jet 155 CV e i kit di elaborazione dedicati a questo modello: "esseesse" e "Assetto".

Inoltre, nel "Mese dello Scorpione" sarà possibile scoprire tutti i punti di forza della Abarth 500, "concentrato" di tecnologia che trova le proprie radici nell'esperienza e nella passione del mondo racing.

Fin qui, il comunicato stampa via Abarth. Adesso, una mia considerazione. Mi paiono ridicole le proteste di chi sostiene che le Abarth costino troppo. In realtà, fare un paragone a livello di prezzi con altre piccole bombe è sciocco. Il motivo? Le Abarth sono

status symbol anzitutto, ancor prima che mini-vetture prestazionali. Compri un oggetto che ti fa apparire. E allora: come la quantifichi l'immagine di ritorno della vettura? Impossibile. 

Le Abarth costano quanto valgono, al momento. C'è una regoletta del mercato che imporrà il prezzo: ne vendono tante, sicché il prezzo è giusto.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.