Mini E (elettrica): strano vedere un’auto sexy che azzera inquinamento e consumi

mini-el%20c.jpg

In genere, la macchina elettrica è bruttina. Uno sgorbietto nato per circolare a 30 km/h in città e con autonomia limitata. Infatti, non prendono ancora piede. Invece, la Mini E mi pare sensuale davvero.

La livrea grigia ha decalcomanie gialle che riproducono una spina elettrica stilizzata di colore giallo.

mini-el%20d.jpg

Sfiziose le rifiniture per l'abitacolo, anch'esse con il colore giallo che salta agli occhi. 

mini-el%20b.jpg 

La sua anima è un elettromotore da 150 Kw (204 cavalli): ha una batteria agli ioni di litio di ultima generazione da 35 kWh con autonomia di 200 chilometri.

La ricarica avviene in due ore e mezzo 

attaccando la vettura alla Wall Box, un'apposita spina di corrente fornita dalla Bmw, montata dove viene abitualmente parcheggiata l'auto.

Inquini zero; inoltre, una ricarica completa ha soltanto 28 kWh di potenza. Certo, inevitabilmente pesa: 1.465 kg contro i 1.100 kg di una Mini benzina o diesel. Tuttavia, secondo la Bmw, è maneggevole in qualsiasi situazione, grazie ad una taratura specifica di sospensioni e al controllo della stabilità DSC.

È veloce quanto basta: 152 km/h.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.