Great Wall Peri versus Fiat Panda: lo scontro epocale

Peri%20fu1%20a.jpg

La Fiat ha proposto due ricorsi contro la cinese Great Wall: motivo, la citycar orientale Peri (su) sarebbe una copia della Panda (giù).

Panda%20fu%202%20b.jpg 

A Torino, il Lingotto ha vinto il primo round: il Tribunale ha dato ragione alla Casa italiana. In Cina, è arrivata la sconfitta per la Fiat, perché - secondo i giudici di laggiù - fra Peri e Panda (giù, gli interni) ci sono significative differenze. In attesa di eventuali appelli, sostengo che questo sia uno scontro epocale.

Peri%20den%203%20c.jpg

Panda%20den%204%20d.jpg

Infatti, la diatriba Fiat-Great Wall è in realtà la prima di una possibile lunghissima sequela di ricorsi, sentenze, appelli nei Paesi di origine delle Case; contro-appelli a Corti supreme; battaglie legali senza fine in ogni sede. Ma la guerra non è - questo il cuore del problema - tra Fiat e Great Wall. No: la gigantesca scornata di interessi è fra le Case occidentali e quelle cinesi.

Le prime - spesso - si sentono scopiazzate o clonate. Le seconde sostengono - grosso modo - che ormai le differenze fra le

vetture sono minime; e che in un mondo popolato da vetture così simili, fatte con lo stampino, i veicoli di loro produzione si inseriscono regolarmente senza danneggiare alcuno.

Attenzione, allora: dalla battaglia Fiat Panda versus Great Wall Peri possono uscire precedenti fondamentali per la giurisprudenza, che possono orientare i giudici chiamati a sentenziare su possibili cloni di Bmw, Mercedes, Toyota, Smart e altre.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.