Può una sportiva essere usata ogni giorno? Ecco la risposta VW: Scirocco

scirocco_terza_generazione.jpg

La terza generazione della celebre sportiva VW Scirocco debutterà sul mercato ad agosto. Occhio, le prime due han venduto addirittura 800.000 unità: è la coupé di maggior successo della Volkswagen.

vw_scirocco_2008_03.jpg

Ha esordito nel 1974, e oggi è ormai diventata un oggetto di culto. Nata dalla matita di Giorgetto Giugiaro, era un'auto sportiva a prezzi accessibili, adatta all'uso di ogni giorno e molto sicura grazie alla sua trazione anteriore.

vw_scirocco_2008_21.jpg 

Adesso la nuova Scirocco si allaccia proprio a questa tradizione, con soluzioni tecnologiche d'avanguardia, come per esempio il sistema di regolazione adattiva dell'assetto (DCC) e il cambio DSG a 7 marce. Oltre a essere proposta esclusivamente con motori sovralimentati (con valori di potenza fino a 200 CV), la nuova Scirocco offre spazio sufficiente per ospitare quattro persone adulte e sicurezza di massimo livello.

Attenzione al frontale: mi piace il nuovo tema stilistico Volkswagen. Proiettori montati in una struttura di supporto rifinita in colore nero lucido. I gruppi ottici sono collegati tra loro da una sottile calandra anch'essa in tinta nero lucido.

Con tetto molto lungo e forte inclinazione della coda, la nuova Scirocco propone un bagagliaio la cui capacità può arrivare a 755 litri.

vw_scirocco_2008_27.jpg

Due sono le soluzioni possibili per i motori, riassunte in sigle di tre lettere: TSI e TDI, ossia motori benzina e Diesel sovralimentati. Esattamente un TDI e tre TSI. Al lancio commerciale la nuova Scirocco verrà proposta con due motori TSI (160 CV e 200 CV). Poco dopo seguiranno un TDI 140 CV (Turbodiesel common rail) nonché un ulteriore TSI 122 CV. L'aspetto decisivo a questo riguardo è che già il motore di base con 122 CV di potenza fornisce un adeguato valore di coppia massima a regimi molto bassi (200 Nm a partire da 1.500 giri). Il consumo combinato è invece modesto, segnando 6,1 litri per 100 chilometri.

vw_scirocco_2008_29.jpg

Cambio DSG a 6 e 7 marce. Di serie la nuova Scirocco monta un cambio manuale a 6 rapporti ravvicinati. In abbinamento con le tre motorizzazioni a partire da 140 CV è disponibile a richiesta il cambio a doppia frizione DSG: a 6 marce per il TDI 140 CV e il TSI 200 CV, a 7 marce per il TSI 160 CV.

Il nuovo sistema di regolazione adattiva dell'assetto (DCC) si sposa in modo ideale con la nuova Scirocco. Oltre a regolare la taratura delle sospensioni, controlla anche il servosterzo elettromeccanico. Il DCC offre tre programmi: "Normal", "Sport" e "Comfort". L'aspetto decisivo di questo nuovo sistema è che la taratura delle sospensioni viene adattata in tempo reale alle

condizioni di marcia e del fondo stradale, facendo ottenere un chiaro miglioramento delle caratteristiche dinamiche. Così il DCC combina efficacemente gli aspetti apparentemente contrastanti di assetto sportivo e confortevole.

Ma ecco un particolare che mi acchiappa davvero. L'abbondante luminosità nell'abitacolo è assicurata da un grande tetto panoramico apribile, che si estende dal montante anteriore a quello centrale. Premendo un pulsante, il tetto panoramico in materiale trasparente si apre a compasso fino a un'altezza di 39 mm. In caso di forte irradiamento solare si potrà utilizzare la tendina avvolgibile parasole, cosa che però sarà necessaria molto raramente, visto che il vetro del tetto panoramico lascia passare solo l'8,2% dei raggi ultravioletti, il 2,8% dei raggi infrarossi (calore) e il 6,9% della luce visibile.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.