Lancia Delta: interni raffinati, ma la plancia mi ricorda quella della Fiat Bravo

080604_L_Delta_31_800.jpg

Ho la fortuna di lavorare in un network che mi dà piena autonomia di giudizio. Sicché Blogosfere mi concede tranquillamente di criticare quanto magari viene ampiamente elogiato altrove. E allora, dopo aver tessuto le lodi della nuova Lancia Delta (qui e qui), vengo al punto debole della macchina in questione (foto su): la plancia. Il motivo? Personalmente, mi ricorda quella della Fiat Bravo (foto giù).

080124_F_Bravo_01_800.jpg 

Peccato, perché per il resto la Delta offre interni che rappresentano l'espressione più evoluta dello stile italiano. L'ambiente è confortevole: c'è il padiglione fonoassorbente (denominato Noise Absorbing Roof) realizzato con materiale innovativo a base di poliestere che, attenuando di circa 2 db il rumore interno nell'abitacolo, garantisce grande silenziosità di marcia.

080604_L_Delta_29_800.jpg

La luminosità è eccezionale grazie all'ampia metratura delle vetrature laterali e, dove previsto, del tetto apribile Granluce di grandi dimensioni che occupa l'80% della superficie totale.

La zona anteriore è contraddistinta da superfici morbide e rivestite di materiali pregiati - dalla pelle all'Alcantara - e da una plancia realizzata con il Benova, un materiale innovativo e nobile prodotto in poliuretano che restituisce le stesse sensazioni tattili e visive della vera pelle.

080604_L_Delta_32_800.jpg

Tutti gli elementi destinati alla guida - consolle, volante, climatizzatore e dotazione "infotainment" - sono accomunati dallo stesso trattamento cromatico e impiego dei materiali, con un effetto metallico e tecnologico della consolle centrale (grazie alla verniciatura "ChromeShine") che spicca sull'intera plancia.

080604_L_Delta_33_800.jpg

Segnalo che l'abitabilità posteriore della nuova Lancia Delta (che ha un passo di ben due metri e 70 centimetri) è la migliore del segmento. Inoltre, a fare dell'abitacolo un vero e proprio salotto contribuisce il sedile posteriore scorrevole con schienale reclinabile (fino a 25°) che permette o di aumentare il già spazioso vano baule (380 litri, 465 con i sedili posteriori scorrevoli) oppure,

arretrandolo e inclinandolo opportunamente, di ottenere un totale relax, sdraiati come su una poltrona business di un volo intercontinentale. Da sottolineare che Lancia Delta è l'unica tra le berline 2 volumi ad offrire la possibilità di regolare lo schienale del sedile posteriore e di farne scorrere la seduta.

080609_L_Delta_10_800.jpg 

Infine, la versatilità del vano bagagli viene esaltata dal "Magic Back Box", un particolare piano che, abbattendo completamente i sedili posteriori, consente di realizzare un utilissimo piano di carico completamente livellato e continuo. Inoltre, il sistema può essere sempre impiegato come un vano nascosto dove poter riporre oggetti fragili o di valore.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.