Ford Kuga con un solo motore: una scelta vincente

ford-kuga_g23.jpg

È pur vero che un ampio ventaglio di motori ti consente di scegliere quello giusto in base alle tue esigenze, ossia in rapporto a quanti quattrini hai, per che cosa devi usare la macchina, consumi, prestazioni. Tuttavia, vedo spesso i consumatori che vanno in tilt di fronte a sei e passa motori: fra tre propulsori a benzina e tre diesel in totale, alla fine non sanno a che santo affidarsi. Sicché - in certi casi - sarebbe meglio avere un unico motore. Quando? Per esempio quando c'è il propulsore perfetto per un certo tipo di vettura.

ford-kuga_h23.jpg 

È il caso della Ford Kuga. Ha soltanto il conosciuto e apprezzato 2.0 TDCi da 136 cavalli con cambio manuale a sei marce. Chiuso. Giusto così. Perché il favoloso Suv Ford 

non necessita di altri propulsori, a mio avviso: 10,5 secondi da 0 a 100 km/h sono una prestazione più che soddisfacente. In più, fa 6,5 km con un litro ed emette 169 grammi di CO2 - grazie al filtro antiparticolato di serie - ogni 100 chilometri.

Tanto che reputo superflua la futura versione a benzina 2.5 da 200 cavalli con un cambio automatico (arriva a fine 2008).

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.