Daihatsu Cuore in prova: perché è una citycar furba

DSC_2209.JPG

DSC_2233.JPG

DSC_2275.JPG

DSC_2276.JPG

DSC_2286.JPG

DSC_2317.JPG

Se è migliorabile nella rumorosità degli interni ad alta velocità (120 km/h), pur tuttavia segnalo che la Daihatsu Cuore che ho provato è una macchina intelligente. Mi spiego.

Ha numerosi vani e cassetti, dove poter riporre gli oggetti. I comandi sono intuitivi e semplici: foto su.

DSC_2245.JPG 

Gli strumenti si leggono facilmente (foto appena su).

DSC_2351.JPG

DSC_2362.JPG

Le leve dei sedili funzionano subito e sono semplici da usare (foto appena su).

DSC_2330.JPG

DSC_2341.JPG

Simpatico il gancio per i sacchetti: foto appena su. 

Per chi cerca una auto da città, questa è perfetta; per i piccoli e magari medi

spostamenti si fa apprezzare. Viceversa, non la consiglio per i lunghi viaggi, specie se siete in quattro: motore e spazio non si addicono a macinare chilometri in abbondanza.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.