Abarth 500: interni da corsa!

abarth%20500%20G10.png

abarth%20500%20G12.png

abarth%20500%20G13.png

Scusate se insisto con la 500 Abarth, ma è una delle reginette di Ginevra, assieme alla Lancia Delta.

Tocca agli interni, che ho fotografato.

Ha un manometro analogico (per la misurazione della pressione del turbo), dove c'è un indicatore che ottimizza il cambio ottimale di marcia attraverso l'accensione di un led.

Il quadrante principale, con grafica sportiva, è sovrastato da una palpebra che lo protegge ulteriormente dagli abbagli.

Il volante a tre razze ha impugnature sagomate per i pollici e risulta "spianato" alla base per garantire una migliore abitabilità e possibilità di regolazione.

Pedaliera in alluminio con riporti gommati, pomello

del cambio (rivestito in pelle e con un'impugnatura più ergonomica per un uso sportivo).

Sedili di tipo "unificato" con l'appoggiatesta integrato allo schienale, rivestiti di materiali diversi: tessuti, pelle in due allestimenti (nero o rosso).

Niente male davvero. Ovviamente, davanti è molto comoda, anche per chi è alto come me. Dietro, lo spazio per le ginocchia di chi supera i 180 centimetri non è granché. 

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.